Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego
di cookies in conformità alla nostra Politica sui cookies
NEWS

02 febbraio 2017

Fondo Strategico Trentino - Alto Adige: il 9 marzo un convegno con le testimonianze degli imprenditori

“Il Fondo Strategico Trentino – Alto Adige a due anni dal lancio” è il titolo di un convegno che Finint Investments SGR (la società di gestione del fondo) promuove presso la Camera di Commercio di Trento per fare il punto della situazione sull’utilizzo delle risorse messe a disposizione dalla Regione Trentino - Alto Adige e da Laborfonds per il finanziamento dei piani di sviluppo e crescita delle aziende come alternativa al canale bancario.

Il Fondo nasce per sopperire alle difficoltà di accesso al credito per le PMI (15.1%per le imprese con meno di 50 addetti nel terzo quarter 2014 secondo dati Istat) e alleggerire il grado di dipendenza bancaria delle imprese fornendo strumenti di finanza innovativa introdotti dal Decreto Sviluppo e successivi, aprendo la possibilità per le società non quotate (tra cui le PMI) di finanziarsi direttamente sul mercato dei capitali mediante l’emissione di strumenti di debito a medio e lungo termine (minibond).

Il Fondo Strategico Trentino – Alto Adige ha una dotazione economica di 230 milioni di euro; avviato a febbraio 2015, concluderà le attività nel febbraio 2025. In questi due anni le operazioni che hanno interessato la provincia di Trento sono state 15 per un totale investimenti di 57,5 milioni di euro (oltre ai 31.7 milioni relativi alla provincia di Bolzano). A due anni dal lancio il team di gestione del Fondo unitamente alla Provincia di Trento ha pensato fosse il momento opportuno di proporre un ulteriore momento di confronto e scambio sulle opportunità per le aziende di utilizzare questi strumenti di finanza innovativa. Porteremo in sala le testimonianze di tre imprenditori che hanno saputo cogliere queste opportunità per reperire liquidità utile al finanziamento dei propri piani di sviluppo.

Come GPI SpA, realtà con sede a Trento che dal 1988 realizza servizi informatici e software destinati al mondo sanitario e socio-assistenziale per enti pubblici e aziende private e si colloca tra i principali operatori nazionali nell’Information Technology. Nel 2015 GPI, in aggiunta ad una rilevante crescita per linee interne, ha realizzato importanti operazioni di acquisizione che hanno portato il Gruppo ad ampliare la propria filiera di operatività e ad incrementare significativamente il volume. Con l’emissione di questo nuovo Minibond GPI SpA prosegue nel suo percorso di diversificazione e consolidamento delle fonti di finanziamento destinate al supporto degli investimenti, della ricerca e dello sviluppo tecnologico nell’ambito dei sistemi informativi per la sanità, della logistica del farmaco e dei nuovi modelli di welfare, assistenza e prevenzione.

Ci sarà anche SG Elettrica S.r.l., attiva nel campo della progettazione, costruzione, installazione, manutenzione ed assistenza di sistemi elettrici di controllo e potenza, protagonista di un ampio percorso di rafforzamento e consolidamento della posizione sul mercato e diversificazione della propria azione in settori attigui e di nicchia. Un dinamismo imprenditoriale che ha portato alla creazione di SG Group ed al contemporaneo sviluppo di progetti fortemente innovativi, che permettono di competere in diversi mercati e settori tra cui quello elettrico, termoidraulico, trattamento acque e depurazione, energetico e fotovoltaico, software, oltreché benessere e salute della persona ed ecologia.

Infine ETT SpA, industria digitale e creativa genovese leader nel settore ICT, che ha lanciato un minibond per un importo complessivo di 2 milioni di euro finalizzato all’apertura di una nuova sede operativa in Trentino, dove verrà ospitato un centro di ricerca con un team di sviluppo trasversale dedicato alla sperimentazione di nuove soluzioni e tecnologie.

L’evento è in programma il prossimo giovedì 9 marzo alle ore 16.15 presso la Camera di Commercio di Trento.

A breve sarà disponibile il programma dettagliato dell’iniziativa.

Allegati:
Scarica il Save The Date cliccando qui